BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMICI ANIMALI/ Attenti, il vostro gatto è un assassino...

Pubblicazione:

cane_gattoR375_17nov08.jpg
<< Prima pagina

Gli studi nel settore del benessere animale hanno consentito di individuare una serie di parametri fisiologici e di indicatori comportamentali che possono essere utilizzati come segnali di uno stato di maladattamento e di stress. Ovviamente la scelta dei parametri fisiologici e degli indicatori comportamentali da valutare dipende di volta in volta dalla specie considerata.

 

Ci faccia qualche esempio

 

Tanto per citarne alcuni di carattere generale, indicatori fisiologici ritenuti espressione di uno stato di stress sono le variazioni del metabolismo, specifiche alterazioni del sistema immunitario e i cambiamenti nella produzione di alcuni ormoni, mentre indicatori comportamentali di disagio possono essere un'abnorme diminuzione o viceversa aumento dell'attività motoria, la perdita di interesse verso gli stimoli ambientali, l'esibizione di comportamenti incoerenti con il contesto, gli atti autolesivi, le stereotipie. Per quanto riguarda il comportamento, gli indicatori citati fanno riferimento a modificazioni eclatanti, ma nei casi specifici possono comparire segnali più sfumati, che solo una profonda conoscenza delle caratteristiche della specie e delle abitudini dei singoli animali coinvolti permette di cogliere tempestivamente.


Anche nell’orca erano stati riscontrati segni di questo tipo?


Tornando al fatto avvenuto al Sea World di Orlando, per esempio, alcune cronache hanno riportato che Tilikum non era nuovo a condotte pericolose nei confronti di esseri umani e che prima dell'inizio del tragico spettacolo del 24 febbraio avrebbe mostrato “segni di nervosismo”. Se attendibili, queste informazioni farebbero pensare che da parte delle strutture che hanno ospitato l'orca ci sia stata una insufficiente o scorretta valutazione delle sue modalità di interazione con l'uomo e del suo livello di adattamento alle condizioni di detenzione. Sebbene - se mi si permette un'illazione - la decisione di continuare a utilizzare in spettacoli acquatici un animale che aveva già provocato la morte di due persone, e che quindi dava evidenti segnali di disagio, fa pensare a un'attitudine verso gli animali piuttosto diffusa, che spesso passa anche attraverso il trasporto o l'ammirazione per essi, che è quella di volerli assoggettare o affiliare alla nostra passione a tutti i costi.


Cani e gatti domestici possono manifestare mutamenti comportamentali dovuti alla cattività? (penso ad esempio ai famosi pit-bull…)


 

PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >