BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMICI ANIMALI/ Attenti, il vostro gatto è un assassino...

Pubblicazione:

cane_gattoR375_17nov08.jpg

È sicuramente vero che condizioni di vita sociale profondamente dissonanti rispetto alle attitudini - e il sovraffollamento lo è per definizione, tanto che difficilmente si determina nelle popolazioni naturali - sono disadattative, anche per le specie altamente sociali, uomo compreso. Ed è vero che alcuni parallelismi tra l'uomo e altri animali, quanto meno altri mammiferi, esistono per quanto riguarda le risposte fisiologiche allo stress. In questo caso, comunque, a differenziare la condizione umana da quella degli animali in cattività è il fatto che, per quanto artificioso sia, nel sovraffollamento degli ambienti di vita – a meno che non si tratti di situazioni di confinamento forzato (carceri) - l'uomo non sperimenta realmente una condizione di cattività. Anche se la metafora della “tigre in gabbia”, spesso spontaneamente richiamata a questo proposito, può rendere bene l'esperienza di uno stato di stress ambientale! 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.