BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPAZIO/ Happy Birthday mister Hubble! Grazie a te abbiamo visto le stelle...

Pubblicazione:

ViaLattea_R375.jpg
<< Prima pagina

Direi senz’altro una storia di entusiasmanti successi, anche se – come dovremo ricordare ai noi stessi e alle generazioni più giovani – gli inizi furono drammatici. A pochi mesi dal lancio, l’inattesa scoperta dell’errore nella lavorazione dello specchio primario, vero cuore del telescopio, sembrava decretare il fallimento totale del progetto.


Fortunatamente la possibilità – prevista sin dall’inizio – di essere rivisitato regolarmente dagli astronauti e l’ingegnosità degli scienziati e dei tecnici permise, nel dicembre 1993, di correggere efficacemente il difetto e da allora le immagini e i risultati scientifici di Hubble sono stati un susseguirsi continuo di successi.


Quali sono i momenti che ricorda con maggior entusiasmo?


Quelli vissuti in diretta osservando gli astronauti armeggiare attorno ad Hubble in orbita, cercando di risolvere la miriade di piccoli intoppi che le operazioni di manutenzione, svolte in ambiente spaziale, inevitabilmente incontrano. Ricordo, per esempio, come i pannelli solari originali, costruiti in Europa, montati su un sottilissimo supporto di plastica e lanciati arrotolati, una volta in orbita non volessero aprirsi correttamente.


L’intervento degli astronauti fu determinante e risolse rapidamente risolto il problema, ma la tensione del momento era palpabile. Ricordo poi la prima immagine ad alta risoluzione ottenuta da Hubble dopo la riparazione del 1993: finalmente toccavamo con mano le reali potenzialità del telescopio e si apriva una nuova era per l’Astronomia osservativa.


Durante questi 20 anni di osservazioni di Hubble l’astrofisica ha fatto notevoli passi avanti: quanto ha contribuito l’avere a disposizione un osservatorio così speciale, con quella strumentazione e quelle potenzialità?


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >