BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Scienze

EVOLUZIONE/ Scoperto uno scheletro di due milioni di anni fa. Forse è l'anello mancante

 E' stato scoperto l'anello mancante tra l'uomo e la scimmia. O almeno, così pare. Si tratta del sogno di generazioni di scienziati

macacoR375_25set08(1).jpg(Foto)

E' stato scoperto l'anello mancante tra l'uomo e la scimmia. O almeno, così pare. Si tratta del sogno di generazioni di scienziati. La scoperta dell'anello mancante, se di questo realmente si trattasse, rivoluzionerebbe completamente il modo di intendere la teorie evolutive e il rapporto tra l'uomo e la natura.


- Gli scienziati pensano che lo scheletro fossilizzato di un bambino, risalente a due milioni di anni fa e ritrovato in sudafrica, potrebbe essere quello di una nuova specie, a metà strada tra le scimmie e l'uomo moderno: il famoso anello mancante. Secondo gli scienziati il ritrovamento dell'anello mancante consentirebbe di comprendere quando l'uomo ha iniziato a camminare in maniera eretta.

Leggi anche: EVOLUZIONE/ Ayala (premio Templeton): la risposta alle domande più importanti non verrà dalla genetica


- Lo scheletro sarà presentato giovedì. IL ritrovamento è stato descritto sull'edizione on-line del Daily Mail. L'ipotetico anello mancante consiste in uno scheletro praticamente intero, mentre i ritrovamenti precedenti erano costituti da poche ossa. Lo scheletro dell'anello mancante è stato ritrovato nella grotta Malapa Sterkfontein nella regione del Sudafrica dal professor Lee Berger, dell' Università di Witwatersrand a Johannesburg.


PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO