BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEDICINA/ Dal "Male Sacro" alla cura: vi racconto come sto provando a guarire l'epilessia

Pubblicazione:

cervellobluR375_28gen09.jpg
<< Prima pagina

Lo studio, pubblicato dalla rivista Nature Medicine, ha coinvolto le unità dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano e dell'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, in collaborazione con altre due istituzioni, l'Università Insubria di Varese e l'Academisch Medisch Centrum di Amsterdam.


«Il nostro lavoro - spiega Vezzani – ha dimostrato un nuovo meccanismo che sta alla base dell’origine delle crisi epilettiche». Diversi studi realizzati negli ultimi anni hanno evidenziato come un danno cerebrale (trauma cranico, infezioni batteriche, ictus) o una prima crisi epilettica possano portare alla produzione, da parte delle cellule del cervello, di molecole con proprietà infiammatoria in grado di influenzare la corretta eccitabilità del tessuto.


«La nostra ricerca - continua Vezzani – ha portato alla scoperta di una di queste molecole, chiamata HMGB1, che interagendo con delle strutture chiamate “Tool-like receptors” sembra predisporre alla comparsa e alla ricorrenza di crisi epilettiche». Le strutture “Toll-like receptors” sono dei recettori che vengono espressi dalle cellule del sistema nervoso. Essi sono in grado di riconoscere la molecola HMGB1 ed aumentare l’eccitabilità del tessuto.

 

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >