BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RIFIUTI/ C’è un’Italia che recupera energia dalla spazzatura

Pubblicazione:

Un impianto di smaltimento rifiuti per la produzione di Compost (Foto: Imagoeconomica)  Un impianto di smaltimento rifiuti per la produzione di Compost (Foto: Imagoeconomica)

Infine ci sono una cinquantina di impianti di trattamento termico (tutti costituiti da inceneritori, tranne un gassificatore), con una capacità complessiva di trattamento pari a circa 6,7 milioni di tonnellate. In quasi tutti questi impianti viene effettuato il recupero energetico (51 su 53) tramite la produzione di energia elettrica; mentre la produzione di energia termica, realizzata mediante l’installazione di sistemi di cogenerazione, riguarda solo 11 impianti, tutti situati al Nord.

 

Dal trattamento termico dei rifiuti sono stati prodotti nel corso del 2007 circa 2.834 GWh di energia elettrica e 757 GWh di energia termica, oltre a 800.000 tonnellate di scorie - il cui recupero ha raggiunto una quota superiore al 50% - e circa 220.000 tonnellate di residui dal trattamento dei fumi.

 

È in questa direzione che ci sono i più interessanti margini di miglioramento, come ha osservato il Commissario Lelli: «Tra le tecnologie più promettenti ci sono sicuramente i trattamenti termici innovativi che consentono il recupero combinato di energia e di materia dai rifiuti; è auspicabile che essi possano trovare impiego in un prossimo futuro, contribuendo alla crescita del riciclaggio di risorse».

 

Resta da aggiungere che le informazioni e i dati relativi alle caratteristiche progettuali sono aggiornati al 31 dicembre 2008 e i dati operativi (quantitativi di rifiuti trattati, recupero di materia ed energia, produzione e gestione dei residui ecc.) sono riferiti al 2007. Forse nel frattempo qualche ulteriore passo avanti è stato fatto.

 

(Michele Orioli)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.