BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Scienze

SALUTE/ Cordone ombelicale: meglio se si ritarda il distacco

Nuovi studi medici suggeriscono che ritardare il taglio del cordone ombelicale può salvare da molte malattie future

cordoneombelicale_R375.jpg(Foto)

Sembra che il cordone ombelicale abbia un ruolo cruciale anche nel momento subito successivo alla nascita. Oltre all’importanza fondamentale che il cordone ombelicale ha nella vita intra-uterina, una ricerca della University of South Florida pubblicata sul Journal of Cellular and Molecular Medicine sostiene che un ritardo anche di pochi secondi nella separazione definitiva del neonato dalla madre potrebbe garantire al bambino minori possibilità di contrarre malattie. Difficoltà respiratorie, malattie polmonari croniche, emorragie cerebrali, anemia, sepsi e disturbi della vista potrebbero essere prevenute anche grazie ad un taglio posticipato del cordone ombelicale.




“Il funicolo ombelicale contiene molte cellule staminali (come è dimostrato anche dalla recente prassi di conservarlo) e il loro completo trasferimento al neonato rappresenta la versione "originale" del trapianto di staminali” spiega il dottor Paul Sandberg, del Centre of Excellence for Ageing and Brain Repair dell'ateneo. “Queste cellule, identiche hanno la caratteristica di generare gli elementi fondamentali del sangue umano (globuli rossi, bianchi e piastrine)”. Solitamente il cordone ombelicale viene pinzato e di conseguenza tagliato quando il flusso sanguigno raggiunge un equilibrio e le pulsazioni si interrompono dopo che la placenta e il cordone ombelicale si sono contratti e hanno spinto il sangue verso il neonato.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DEL CORDONE OMBELICALE