BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

METEREOPATIA/ L'esperto: vi spiego come temporali, venti ed estati torride ci cambiano l'umore e diventano una malattia

Pubblicazione:

Maltempo in Piemonte  Maltempo in Piemonte

Meteoropatia, una malattia dai dieci volti. Uno per ciascuno degli eventi climatici che possono provocarla. Non c’è soltanto la pioggia battente che sta colpendo l’Italia, e che secondo le previsioni continuerà a intristirci fino a domenica. Secondo gli esperti, per capire meglio questa patologia in buona parte ancora sconosciuta occorre distinguerla in dieci sfaccettature diverse: la sindrome dei periodi temporaleschi, quella stagionale invernale, quella dello Scirocco, del vento dell’est, del Fhon, del vento del sud, del vento del deserto, del fronte ciclonico, dei colpi di calore e dei climi secchi. A rivelarlo è il professor Vincenzo Condemi, direttore del laboratorio Biometeolab del Centro di ricerca in bioclimatologia medica della Statale di Milano, l’unica struttura italiana specializzata in meteoropatia.

 

Professor Condemi, quali sono le cause della meteoropatia?

 

Dipende dalle diverse forme che assume questa malattia, che può essere suddivisa in due grandi gruppi. La meteoropatia secondaria colpisce soggetti particolarmente fragili come gli anziani e le persone in età evolutiva, tra cui i bambini. Oppure gli individui che hanno subito dei traumi al sistema muscolo-scheletrico, problemi cardiaci, malattie cronico-degenerative, ulcere o shock psicologici. Patologie molto differenti, che possono riacutizzarsi quando si verificano dei cambiamenti di clima particolarmente bruschi.

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SULLA METEOROPATIA



  PAG. SUCC. >