BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COMPUTER/ Meluzzi (psicologo): sbagliato vietarli ai bambini, ma attenzione ci sono dei rischi...

Pubblicazione:

Facebook_Monitor_PCR375.jpg

 

Ma alla fine per un ragazzo che vuole diventare pilota d’aereo è più utile studiare la Divina Commedia o allenarsi con i videogiochi?

 

Per diventare un buon pilota d’aereo è indispensabile avere un forte equilibrio emotivo, altrimenti è meglio usare solo il pilota automatico. E quindi per un ragazzo, anche con questa aspirazione per il suo futuro, è importante studiare non soltanto Dante Alighieri, ma anche Mozart e Beethoven. Poi ovviamente anche i videogame possono aiutare a sviluppare i riflessi, ma non bastano. Più in generale, non sarei troppo categorico rispetto all’includere o meno le esercitazioni con il computer a scuola. Anche la scuola dovrebbe essere più attenta alla società civile e alla famiglia, oltre che all’aspetto soggettivo, e non pretendere di omologare gli studenti imponendo dall’alto dei programmi uguali per tutti. Anche per quanto riguarda l’informatica a scuola quindi vale quello che ho detto prima: bisogna che chi ha la testa ce la metta, per fare sì che sia l’uomo che usa la macchina (cioè il computer) e non viceversa.

 

(Pietro Vernizzi)

 

Leggi DELITTO TORINO/ Meluzzi: quando la vita è un videogioco si perde il senso della realtà

 

Leggi anche DELITTO TORINO/ Rimprovera il figlio: "Giochi troppo con la Play Station". Il sedicenne accoltella il padre

 

Leggi anche COLOMBIA/ Cinque bambini sono vissuti per anni isolati in una grotta. Lo psicologo: c'è speranza di recupero

 

Leggi anche VIDEOGAMES/ Non lo fa giocare alla Playstation: 16enne cileno pugnala a morte il fratello di 18 anni

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.