BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEDICINA/ Rigenerare il cuore? La lunga strada per arrivare all’utilizzo delle staminali adulte

Pubblicazione:

cellulememoriR375_24ago09.jpg
<< Prima pagina

 

Qualunque tipo di cellula del corpo esprime sulla sua superficie differenti strutture chiamate marker. Sono come delle targhe che identificano una particolare tipologia di cellula. Molti gruppi di ricerca hanno cercato di distinguerle proprio in base a queste caratteristiche. Ognuno ha cercato di caratterizzarle in maniera univoca per rendere il proprio lavoro originale basandosi sull’espressione di markers diversi, ma in realtà non si sa se sono le stesse cellule o cellule diverse o in stadi diversi di differenziamento. Quando mi trovavo a lavorare a Roma, nel mio gruppo di ricerca abbiamo invece messo a punto una tecnica di isolamento che in teoria potrebbe avere dentro tutti i diversi sottotipi di cellule. Attraverso questa tecnica abbiamo isolato le cardiosfere. Il lavoro originale è stato poi migliorato e traslato su uomo da un gruppo americano dove sono stato a lavorare per circa un anno.

 

Cosa sono le cardiosfere?

 

Le cardiosfere sono degli aggregati tridimensionali di cellule di differente tipo, comprendenti tutte le putative cellule staminali isolate dai vari gruppi di ricerca nel passato. Al centro della cardiosfera troviamo cellule che si stanno replicando e, più si va verso la periferia, cellule che si stanno differenziando a dare tessuto cardiaco.

 

Cosa avete indagato nel vostro ultimo lavoro?

 

Fino a prima della pubblicazione del nostro ultimo lavoro sulle cardiosfere, le differenti cellule componenti queste strutture erano distinguibili solo su base molecolare, ovvero dalla presenza di quei biomarker citati prima. Nella ricerca appena pubblicata abbiamo invece dimostrato per la prima volta che le si può distinguere anche dal punto di vista funzionale.

 

In che maniera è stato possibile?

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELL'INTERVISTA



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
22/07/2010 - la chiarezza e l'umiltà salveranno la scienza (MICHELE BACCI)

Finalmente un bell'articolo sulla questione staminali che non fa proclami di soluzioni a tutte le malattie del mondo e quindi di onnipotenza, ma che spiega i risulati, i fatti, le ricerche, i vantaggi ma in modo realistico spiega la strada ancora da percorrere! E' raro in scienza (vedi titoli dei giornali come reazione alla scoperta di Venter di qualche mese fa) trovare articoli così chiari, precisi e soprattutto così "onesti"... Complimenti anche al Dott. Barile!