BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CLIMA IMPAZZITO/ Piogge monsoniche in Europa, caldo devastante in Russia, alluvioni in Asia. E l’Italia?

Pubblicazione:

alluvioni_R375.jpg
<< Prima pagina


 

Non si escludono vittime: un cittadino straniero morto di cui ancora non si è potuto riconoscere la nazionalità è stato visto nella valle di Zanskar. Tutta la zona dell’Himalaya, Tibet compreso, è assolutamente sconsigliata per chi vi avesse previsto una vacanza. Ma non va meglio nel vicino Pakistan, anzi. Qui le piogge torrenziali durano ormai da due settimane e hanno colpito la incredibile cifra di 15 milioni di persone. Il maltempo impedisce i soccorsi e nella valle di Swat 600mila persone hanno disperato bisogno di cibo, acqua e tende.

Secondo l’Onu, l’emergenza è ancora più drammatica di quella che colpì l’Asia con lo tsunami del 2004 e di quella del recente terremoto di Haiti. Ahmed Nadeem, direttore dell'agenzia nazionale di gestione delle catastrofi, sono coinvolte in totale 12 milioni di persone, 650.000 le abitazione distrutte o gravemente danneggiate. Morti circa 10.000 capi di bestiame e inondati 500.000 ettari di terreno agricolo. Secondo Nadeem i danni sono da stimare intorno a 2 miliardi di euro. Anche la Cina, nella regione di nord ovest di Gansu, è colpita da piogge devastanti. Sono 50mila le persone evacuate e il pericolo maggiore sono gli smottamenti e le frane.

In Cina quest'anno le piogge torrenziali hanno avuto conseguenze catastrofiche, causando 2.100 fra morti e dispersi in tutto il paese l'evacuazione di 12 milioni di persone e danni per oltre 30 miliardi di euro.

ANCHE IL SOLE PROVOCA LE ALLUVIONI - IL PARERE DI GIULIACCI  - Come si sono originati i fenomeni europei? Ce lo spiega il colonnello Mario Giuliacci, esperto di meteorologia. Che chiarisce: «per un mese, questa estate, l’Europa Centro-orientale, Russia compresa, ha avuto il caldo abbraccio dell’anticiclone nordafricano, quello che porta non solo bel tempo e cielo sereno, ma soprattutto molto, molto caldo».




CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI NEL MONDO E LE PREVISIONI PER L'ITALIA
 

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >