BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO EOLIE/ L’esperto: vi spiego il perché del sisma e i rischi delle eruzioni sottomarine

Pubblicazione:

lipari_terremoto_R375.jpg
<< Prima pagina

 

E’ possibile, certo che sì. Un’eruzione sottomarina ma anche un terremoto, soprattutto se collegato a un fondale marino che si rompe, si spezza o si abbatte. Quando nel dicembre 2002 si verificò una frana sull’isola di Stromboli, ci furono timori che un’onda anomala raggiungesse le coste della Calabria. Figuriamoci che cosa può fare lo spostamento del manto sottomarino, cioè quell’evento che precede di una frazione di secondo il terremoto.

 

 

Le onde anomale normalmente si sollevano immediatamente dopo la scossa, o anche a distanza di tempo?

 

Talora anche a distanza di ore, anche se mai di giorni. E’ un fatto positivo che finora questo evento non si sia verificato, ma porre la dovuta attenzione può essere doveroso, proprio per la possibilità di uno tsunami con «effetto ritardato».

 

(Pietro Vernizzi)

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.