BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

METEOROLOGIA/ Sarà una pioggerella o un alluvione? Te lo dice il radar in banda X

Pubblicazione:

radarR375.JPG

I dati raccolti in tempo reale hanno quindi un duplice utilizzo. «Dalla stima di precipitazione si segue l'evoluzione delle precipitazioni, il sopraggiungere di forti temporali, grandinate oppure in autunno inverno della neve, importante per le attività turistiche. La precipitazione è poi utilizzata in modelli idrologici, sistemi di previsione rischio frane per la valutazione delle condizioni di rischio idrogeologico e dissesto».

 


Il servizio regionale inoltre è chiamato a svolgere specifiche attività di assistenza meteorologica a supporto di eventi o manifestazioni che si svolgono sul territorio regionale. Una particolare attenzione è rivolta alle manifestazioni sportive, i cui esiti sono significativamente influenzati dalle condizioni meteorologiche soprattutto nelle performance di alto livello.

 

Il radar è stato utilizzato, ad esempio, a supporto della Maratona di Roma nel 2008 e di quella di Torino, competizioni in cui gli aspetti di temperatura e umidità dell'aria sono rilevanti; mentre nel febbraio 1997 è stata garantita con bollettini e prodotti specifici l'assistenza nivometeorologica ai Campionati Mondiali di sci alpino al Sestrière.

 

L'acquisto del radar in banda X è stato finanziato dal progetto europeo Interreg IIIA Alcotra Framea (Flood forecasting using Radar in Alpine and Mediterranean Areas), che ha favorito la cooperazione tra Italia e Francia per il miglioramento della gestione del rischio meteorologico e idrogeologico e notevoli progressi nel monitoraggio e nella previsione a breve termine dei fenomeni precipitativi intensi nel contesto alpino.

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.