BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASA E SALUTE/ Acari, polveri e gas nocivi: ecco come eliminare i rischi che si annidano tra le mura domestiche

Pubblicazione:

© S??a?d?ta® - Fotolia.com  © S??a?d?ta® - Fotolia.com
<< Prima pagina

 

NAFTALINA – Le palline profumate alla naftalina, oltre a tenere lontane le tarme, emettono sostanze chimiche che possono irritare le persone. «La maggior parte di essi sono pesticidi, che possono danneggiare la salute di chiunque», osserva Jeff May. E secondo l’Agenzia Usa di protezione ambientale (Epa), «l’esposizione acuta attraverso inalazione, ingestione o contatto con la pelle è associato all’anemia, danni al fegato e, nei bambini, danni neurologici».

 

Il consiglio degli esperti è quindi sostituire le palline di naftalina con naturali repellenti delle tarme come blocchetti di cedro o lavanda essiccata. Ma anche i grani di pepe bianco tengono lontani gli insetti.

 

PRODOTTI PER LA PULIZIA – Secondo l’American association of poison control centers (Aapcc), oltre un milione di bambini sotto i cinque anni sono esposti ogni anno a potenziali veleni contro le medicine e i prodotti chimici per la pulizia della casa. E le sostanze ingerite più di frequente dai bambini sono le sostanze per l’igiene di tubi, forni e gabinetti, candeggina e detergenti.

 

Quattro quindi i consigli pratici per proteggere i propri bambini: 1. Collocare i prodotti per la pulizia in luoghi alti. Il punto in cui comunemente sono lasciati è sotto il lavello di cucina e bagno. Ma è meglio disporli al sicuro negli scaffali più alti, fuori dalla portata di mano dei bambini.;
2. Qualora si preferisca lasciarli nei ripiani più bassi degli armadietti, chiuderli a chiave e assicurarsi che tutte le ante siano chiuse;
3. Quando tirate fuori i prodotti per pulire, assicuratevi che non possano essere afferrati dai bambini e che siano chiusi;
4. Collocate un segno di pericolo su tutti i prodotti potenzialmente dannosi e insegnate ai bambini a stare alla larga quando lo vedono.

 


CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELL'ARTICOLO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >