BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCIENZA ED ETICA/ I dieci esperimenti più sconvolgenti di tutti i tempi. Quando l’uomo diventa una cavia

Pubblicazione:

cavieanimali_R375.jpg
<< Prima pagina



Il secondo giorno quelli nel ruolo dei prigionieri cercarono di organizzare una rivolta fermata con una risposta decisamente dura da parte delle guardie. In seguito, le guardie misero in atto un sistema che favoriva i privilegi in modo da rompere ogni tipo di solidarietà fra prigionieri. Le conseguenze furono che fra questi ultimi si sviluppò un clima di depressione, disturbi. Visitati da un cappellano, i prigionieri dopo un po’ si presentavano solo con i loro numeri senza citare il proprio nome e cognome.

Quando si chiedeva loro come pensavano di lasciare il carcere, non sapevano cosa rispondere. Erano totalmente immersi nel loro ruolo. L’esperimento fu interrotto dopo cinque giorni quando si capì quanto l’ambiente della prigione fosse diventato un luogo estremamente reale per i soggetti coinvolti. Il risultato fu quello di capire quanto velocemente una persona messa in posizione di comando può abusare del proprio ruolo, e in questo il caso degli abusi da parte dei soldati americani a Abu Ghraib nel 2004 ne è buon testimone.

9. L’ESPERIMENTO DI LOGOPEDIA
- Ventidue bambini di Davenport, nello Iowa, furono sottoposti nel 1939 all’esperimento anche definito “The Monster Study”. Il responsabile dell’esperimento era il professore Wendell Johnson e come responsabile vene scelta una studentessa, Mary Tudor. Divisi in due gruppi, i bambini furono esaminati nel loro modo di esprimersi dalla studentessa. Al primo gruppo vennero dati solo pareri positivi, mentre il secondo gruppo veniva criticato pesantemente per ogni errore, anche il più banale.





CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DI ETICA E SCIENZA, I DIECI ESPERIMENTI PIU' SCIOCCANTI


 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >