BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIRUS HIV/ Siringhe infette e città sovraffollate, le nuove teorie scientifiche sull’origine dell’Aids

Pubblicazione:

aids_R375.jpg
<< Prima pagina

 

L’ANTIPOLIO ORALE - Mentre la teoria del vaccino orale antipolio sostiene che il passaggio dell’Aids dalle scimmie all'uomo sia dovuto a vaccini sperimentali antipolio contaminati. L’agente patogeno sarebbe il SIVcpz, un virus degli scimpanzé ritenuto dalla comunità scientifica il progenitore del virus HIV-1. La teoria del vaccino orale antipolio (OPVT), pone l'attenzione sulle sperimentazioni effettuate fra il 1957 e il 1960 nell'allora Congo Belga e nel Ruanda-Urundi (attuali Rwanda e Burundi) su oltre un milione di persone con un vaccino sperimentale denominato CHAT e sviluppato dal Dr. Hilary Koprowski dell'Istituto Wistar di Philadelphia. La teoria acquista risalto con la pubblicazione nel marzo 1992 dell'articolo di Tom Curtis su Rolling Stone, basata sulle ricerche di Blaine Elswood pubblicate un anno dopo su «Research in Virology». A fine aprile 2001 uscirono su Science e Nature gli articoli sui test dei vecchi campioni di vaccini Koprowski. Due centri di ricerca avevano analizzato i 5 campioni trovati al Wistar Institute e i 3 campioni del Center for disease control and prevention, non rilevando tracce di SIV/HIV né di DNA mitocondriale delle scimmie.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.