BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCOOP DELLE IENE/ La nuova cura del dottor Paolo Zamboni fa rinascere la speranza per i malati di sclerosi multipla

Pubblicazione:

leiene_R375.jpg

Il video delle Iene sulla sclerosi multipla - Una nuova cura del professor Paolo Zamboni fa rinascere la speranza per i malati di sclerosi multipla. Il medico dell’Università degli studi di Ferrara, intervistato dalle Iene, ha raccontato di avere scoperto che molte persone cui è stata diagnosticata la sclerosi multipla (60mila casi solo in Italia) sarebbero in realtà affette da Ccsvi (Insufficienza venosa cronica cerebro spinale). In pratica alcune vene che collegano la testa al cuore si otturano, facendo ristagnare il sangue nel cervello e impedendogli di esercitare normalmente alcune delle sue funzioni. Tra le conseguenze più classiche la perdita della sensibilità delle mani, descritta dai malati come se avessero infilati perennemente dei guanti di lana. O l’incapacità di compiere alcuni movimenti, che può costringere anche alla sedia a rotelle. Grazie a questa scoperta Zamboni ha iniziato a operare per «stappare» le vene otturate e in questo modo è riuscito a guarire 65 persone.

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLA NUOVA CURA PER LA SCLEROSI MULTIPLA



  PAG. SUCC. >