BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MEDICINA/ Così la "foto" dell'Adenovirus ci aiuterà a battere tumori e malattie

Ci son voluti 12 anni - spiega DANIELE BANFI - per svelare nei minimi dettagli la struttura dell'Adenovirus. Ora la comprensione del suo funzionamento tornerà utile nella lotta a numerosi tumori e malattie cardiovascolari

Foto: Fotolia Foto: Fotolia

Hanno un diametro che non supera i 90 nanometri e sono rivestiti di proteine che consentono loro di legarsi all’ospite. Stiamo parlando degli Adenovirus, un gruppo di virus costituito da un’unica molecola di DNA. Chi di noi non ha mai contratto una congiuntivite, un’infezione dell’apparato digerente o un semplice raffreddore? Tutte queste spiacevoli situazioni sono causate anche dagli adenovirus. Grazie all’avanzamento delle tecniche di indagine microscopica, il professor Glen Nemerow dello Scripps Research Institute di La Jolla (California), è riuscito con i suoi collaboratori a ottenere l’immagine più accurata di sempre della struttura di un adenovirus. La scoperta è stata pubblicata dalla rivista Science.


Perché tutto questo interesse per una scoperta che apparentemente non sembra dire granché? Il motivo sta nel fatto che gli adenovirus sono un’arma a doppio taglio. Da un lato, conoscendone la struttura, è possibile pensare allo sviluppo di nuovi farmaci che ne contrastino l’invasione. Dall’altro, è possibile sfruttarli al meglio per quella tecnica usata in medicina nota con il nome di “terapia genica”.


Conoscerne le caratteristiche strutturali è fondamentale dunque per gestirne l’utilizzo. Come dichiara Nemerow «abbiamo acquisito una notevole quantità di importanti conoscenze sul virus dalla ricostruzione della sua struttura. Ciò è molto importante se si vuole re-ingegnerizzare il virus per la terapia genica».


Ma in cosa consiste la terapia genica? Essa non è altro che una tecnica attraverso la quale si cerca di sostituire a livello cellulare quei geni malati che non funzionano. In realtà questo approccio, con il passare del tempo, si è esteso anche per tutte quelle malattie che non necessariamente sono causate dal mancato funzionamento di un gene. Per questa ragione, malattie come i tumori potrebbero essere curate aggiungendo alla cellula dei geni che ne contrastino la crescita.


PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA >> QUI SOTTO

 

 


COMMENTI
07/09/2010 - intelligenza umana batte virus 1 a 0 (MICHELE BACCI)

Mi stupiscono sempre certi casi nella ricerca scientifica in cui l'uomo con la sua intelligenza e curiosità riesce ad usare anche un virus per fini a sè utili come per esempio per scopi terapeutici! Inoltre, finalmente poche righe chiare in cui si capisce molto bene che cos'è questa fantomatica terapia genica ...e lo dico da addetto ai lavori..(pensate un po')