BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL DOTTOR MORTE/ Gunther von Hagens, l'uomo che usa cadaveri come sculture, è malato. Il suo corpo come ultima scultura

Pubblicazione:

Gunther von Hagens  Gunther von Hagens
<< Prima pagina



Nel 2008 Rainer Alfs, canonico della cattedrale cattolica di Essen, ha accusato Hagens di sfruttare i morti per farci dei soldi. Il prelato ha definito il suo modo di operare "una sublime forma di cannibalismo, accoppiata a un voyeurismi macabro". Hagens starebbe violando la dignità umana con il suo modo di fare. La risposta dello studioso/artista? "I morti non hanno l'anima". Dunque si tratterebbe di solo materiale plasmabile per qualunque scopo. Il negozio, aperto nella sua città natale di Guben, il "Plastinat Shop", offre di tutto, dai corpi umani alle papere alle giraffe e ai coccodrilli. Il prezzo?

I prezzi variano da pezzo a pezzo: una fetta di gamba vale circa 80 euro, una di testa 1.500 euro, una parte dell’intero corpo circa 11 mila euro. Hagerns, che ha sempre definito il suo lavoro "un contributo all'educazione medica" mette in vendita i suoi "oggetti" solo a personale medico autorizzato. Il negozio, che ha aperto nel maggio 2010, fa parte di un centro scientifico che dà lavoro a circa 200 persone.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.