BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ABU DHABI/ Creati 52 acquazzoni artificiali. Gli esperti italiani: “Non ci sono dati verificabili”

L’annuncio di aver provocato acquazzoni nel deserto di Abu Dhabi, secondo gli esperti italiani, potrebbe rappresentare l’ennesima bufala.

desertoR400.jpg (Foto)


ACQUAZZONI NEL DESERTO DI ABU DHABI
? - L’annuncio di aver provocato acquazzoni nel deserto di Abu Dhabi, secondo gli esperti italiani, potrebbe rappresentare l’ennesima bufala.

 

Pioggia nel deserto. E nel periodo dell’anno più caldo, tra luglio e agosto. E’ quanto gli scienziati della società svizzera Meteo Systems, coordinati dal Max Planck Institute for Meteorology di Amburgo sono riusciti a realizzare ad Abu Dhabi, nella regione orientale di Al Ain. 52 acquazzoni artificiali in tutto con tanto di - in certi casi – tuoni, fulmini e grandine. L’impresa è stata fortemente voluta sceicco Khalifa bin Zayed al Nayhan, ed è satto possibilie grazie all’impiego di enormi ionizzatori che hanno catalizzato sopra l’aerea campi di particelle di carica negativa.

 


Benché in molti abbiano salutato l’evento come unico nel suo genere – sarebbe la prima volta che l’uomo riesce a provocare un fenomeno climatico senza l’ausilio della natura – la Società Meteorologica Italiana, sentita da Repubblica.it, avverte: «Per il momento ci sembra prematuro avallare tale "scoperta" come effettivamente efficace e rivoluzionaria e bisognerà quindi attendere che i dati reali e la metodologia dettagliata venga pubblicata su riviste scientifiche internazionali prima di dare credito a queste notizie prive di ogni dettaglio tecnico».


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO