BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AGROALIMENTARE/ Un sapere antico incontra le nuove tecnologie

Pubblicazione:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica
<< Prima pagina

Gli agrofarmaci rivestono anche un altro importante ruolo, quello di tutelare la salute dei consumatori. I fertilizzanti sono lo strumento principale grazie al quale l’agricoltore può prendersi cura del bene più prezioso di cui dispone: la terra. «La terrà è l’alfa e l’omega della produzione agricola e agroalimentare. I fertilizzanti sono per le piante ciò che il cibo è per l’uomo. Il corretto uso dei fertilizzanti, alla base dell’agricoltura integrata e sostenibile, concorre anche in questo caso a garantire il soddisfacimento della crescente domanda di prodotti alimentari».

L’innovazione in agricoltura passa inoltre attraverso le biotecnologie, «la forma oggi forse più evoluta e ad alto contenuto di ricerca in agricoltura». Le biotecnologie possono costituire un valido supporto alla produzione alimentare; infatti, oltre ad integrarsi con gli agrofarmaci e i fertilizzanti per la difesa e il nutrimento delle piante, possono aiutare quest’ultime a crescere sane anche in aree ostili e poco adatte alla coltivazione.

La tutela ambientale, si è detto nel convegno, «è un altro fondamentale tassello dell’intera filiera agroalimentare e trova la sua prima garanzia nell’agricoltore. La natura stessa del suo ruolo pone infatti l’agricoltore a stretto contatto con tutto ciò che sta a monte della filiera agroalimentare. L’agricoltore conserva da sempre una memoria antica e una conoscenza profonda, quasi viscerale, dei ritmi e delle esigenze dell’agricoltura, della terra e delle piante. Anche in questo caso l’innovazione può essere di grande aiuto nel consentirgli di svolgere ancora meglio il proprio lavoro. Allo stesso modo l’innovazione in agricoltura non modifica, semmai valorizza, l’antico sapere dell’agricoltore, quel sapere che costituisce il suo capitale più prezioso e che è la base di partenza, non la contrapposizione, di ogni innovazione».

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >