BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SINDONE/ Al via la scuola sul più eloquente "testimone muto"

Pubblicazione:

Benedetto XVI in adorazione dinanzi alla Sindone (Foto Ansa)  Benedetto XVI in adorazione dinanzi alla Sindone (Foto Ansa)

Inizia domani presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum a Roma il corso di studi che porterà al Diploma di specializzazione in Studi Sindonici, una novità assoluta nel panorama universitario. Il Diploma, promosso dall’Istituto Scienza e Fede dell’Ateneo romano in collaborazione con il Centro Internazionale di Sindonologia di Torino, ha la durata di un anno ed è diviso in due semestri: il programma è coordinato da Maria Chiara Petrosillo sotto la guida di un Comitato scientifico composto da Gianfranco Berbenni, Bruno Barberis, Gian Maria Zaccone, Héctor Guerra, Rafael Pascual, Nello Balossino. Sulle ragioni e gli scopi dell’iniziativa, ilsussidiario.net ha intervistato il Direttore dell’Istituto Scienza e Fede, padre Rafael Pascual.

 

Da dove è nata l’idea e l’esigenza di lanciare un diploma di specializzazione in Studi Sindonici?

 

L’idea di fare un Diploma è sorta dal fatto che abbiamo visto che non esiste un programma del genere. È vero che ci sono tante diverse iniziative per far conoscere la Sindone con diverse modalità e da diversi punti di vista, attraverso conferenze, congressi, tavole rotonde, ma mancava uno studio organico e sistematico di questo soggetto così importante per i nostri giorni. Così abbiamo pensato di coprire il vuoto con questo programma che vuole offrire sia una visione d’insieme, sia uno studio più approfondito sugli aspetti più importanti degli studi sindonici. D’altra parte, crediamo che ci sia un grande interesse su questi argomenti. Infatti, gli oltre due milioni di pellegrini che l’anno scorso, in occasione dell’ostensione, sono sfilati dinanzi al telo sindonico, sono il segno che la Sindone suscita nel cuore di molti un interesse straordinario. Il nostro Diploma, novità assoluta nel panorama universitario, vuol dar l’opportunità di impossessarsi degli strumenti necessari per uno studio approfondito e scientifico sulla Sindone. L’uomo della Sindone, mutuando le parole di Giovanni Paolo II, è un “testimone muto, ma nello stesso tempo sorprendentemente eloquente”, che parla a chiunque gli si accosti.

 

A chi si rivolge e come è organizzato il corso?



  PAG. SUCC. >