BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SINDONE/ Al via la scuola sul più eloquente "testimone muto"

Pubblicazione:

Benedetto XVI in adorazione dinanzi alla Sindone (Foto Ansa)  Benedetto XVI in adorazione dinanzi alla Sindone (Foto Ansa)

Per quanto detto prima, a mio avviso, il Papa nelle sue parole intende dire che sulla Sindone abbiamo l’immagine, suggellata dal sangue, di Gesù nella Sua passione, del suo vero corpo martoriato e offerto per noi. Bisogna quindi trattare la Sindone con sommo rispetto, proprio come una reliquia, anzi, come la reliquia per eccellenza. Per questo sicuramente gli studi scientifici, che molti auspicano si possano riprendere in un prossimo futuro, dovranno tenere conto di questa particolarità e “sensibilità” dell’oggetto studiato.

 

Quali sono le ultime novità rilevanti negli studi sindonici e come entreranno nel programma accademico del diploma?

 

Alcune delle ultime novità riguardano gli studi e i dibattiti sulla questione della storia della Sindone, dei cosiddetti “anni perduti”, con le ipotesi e contro-ipotesi di recenti pubblicazioni che si riferiscono a questi argomenti, così come altri studi e ipotesi sulla formazione e sulle caratteristiche straordinarie dell’immagine della Sindone, come il suo carattere tridimensionale, per fare qualche esempio. Altre le ascolteremo “in diretta” dai protagonisti che stanno continuando gli studi sindonici da diverse prospettive. Ma ci sono altri aspetti, di solito dimenticati, che bisogna approfondire di più, come quello teologico, pastorale e spirituale. Nel Diploma non si trascureranno questi approcci, fondamentali di fronte alla nuova evangelizzazione che ci spetta portare avanti anche con l’aiuto di questo dono prezioso che il Signore ci ha voluto lasciare come segno e testamento del Suo amore per noi.

 

(a cura di Mario Gargantini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.