BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCOPERTA/ Altro che X-Men, per ricostruire un tessuto biologico basta un buon virus

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Imagoeconomica  Foto Imagoeconomica

Si aprono molte strade, dunque; la vera innovazione sta però nella semplicità e dinamicità del metodo gerarchizzato di produzione del nuovo materiale: si può già pensare a come utilizzare questo tipo di approccio anche per analizzare e intervenire nei meccanismi di degenerazione come l’Alzheimer, o per la riparazione e la rigenerazione di molti altri tessuti biologici, o anche per la creazione di nuovi materiali inorganici di cui si riesca a regolare le proprietà ottiche, meccaniche ed elettriche dal livello della scala nanoscopica fino a quella macroscopica.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.