BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TECNOLOGIA/ Porte (logiche) aperte ai biocomputer

Pubblicazione:

Foto Fotolia  Foto Fotolia
<< Prima pagina

Lo studio mostra come le porte logiche biologiche siano in grado di imitare il modo in cui le porte logiche elettroniche elaborano le informazioni, attivandosi o disattivandosi. Gli scienziati hanno costruito una porta logica di tipo “AND” partendo dagli Escherichia coli (E. Coli), batteri che si trovano normalmente nella parte inferiore dell’intestino. Il team ha alterato l’E. Coli con il DNA modificato e riprogrammato per eseguire lo stesso processo di attivazione e disattivazione, come il suo equivalente elettronico, quando stimolato da sostanze chimiche.

Un’altra caratteristica importante di queste porte logiche biologiche è che sono modulari, il che significa che possono essere montate insieme per formare diversi tipi di porte logiche più complesse, in un modo del tutto simile a quello implementato nei componenti elettronici. I ricercatori hanno creato una porta “NOT” e l’hanno combinato con un “AND” per produrre il più complesso circuito “NAND”.

Il prossimo passo sarà quello di cercare di sviluppare circuiti più complessi, comprendenti molte porte logiche. Una delle sfide tecnologiche da affrontare è infatti quella di trovare il modo per collegare insieme molte porte logiche così come avviene nei circuiti elettronici dedicati a elaborazioni complesse.

 

(Michele Orioli)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.