BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMBIENTE/ Adesso le alluvioni, in primavera l’Adriatico meno salato

Pubblicazione:

Monterosso, La Spezia, invasa dal fango, foto Ansa  Monterosso, La Spezia, invasa dal fango, foto Ansa

 In condizioni di apporto costante  di nutrimento, che alimenta il fitoplancton, le due sponde dell’adriatico si comportano in modo differente: acque  più verdi, perché ricche di fitoplancton, quelle italiane e acque più blu quelle croate perché povere di organismi fitoplanctonici. Acque eutrofiche le prime ed oligotrofiche le seconde.

Le alluvioni portano quantità di acqua in mare che modificano significativamente gli andamenti tipici stagionali, questo fa si che il sistema marino dell’adriatico viene perturbato nei suoi processi fisici e chimici per 5-6 mesi in maniera molto evidente, restando comunque un mare molto produttivo in risorsa biologica e come risorsa per l’attività di pesca.

 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.