BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TONSILLE/ Le linee guida per l'intervento chirurgico o quello antibiotico

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

TONSILLE QUANDO TOGLIERLE - Organi linfatici situati nell'orofaringe e, insieme alle adenoidi e alla tonsilla linguale, fanno parte del sistema immunitario a difesa delle vie aeree superiori. Importanti nel bambino nell'ambito del processo di maturazione del sistema immunitario dei bambini, permettono di combattere gli stimoli antigienici dell'ambiente producendo anticorpi.

Si è spesso discusso dell'opportunità di rimuovere le tonsille, quando queste creano problematiche varie nel bambino e nell'adulto. In passato esistevano due scuole di pensiero al proposito, quella chirurgica degli otorinolaringoiatri e quella medica dei pediatri. Oggi che è nata una nuova unica specializzazione, la otorinolaringoiatria pediatrica, si sono fissati i criteri comuni per scegliere l'intervento di asportazione chirurgica o la cura medica. Il fatto è che le tonsilli e la malattia derivante, la tonsillite e anche le adenoidi, è estremamente fastidiosa.  La tonsillite è determinata da una infezione virale o batterica delle tonsille ed è caratterizzata da mal di gola e febbre. Il ripetersi di casi di tonsillite rendono del tutto superfluo allo scopo stesso delle tonsille, per cui si procede alla loro rimozione.

Se i casi si ripetono solo sporadicamente si procede con terapia antibiotica. Ma è comunque necessaria una valutazione clinica da parte di uno specialista otorinolaringoiatra. Nella guida messa a punto dall’Istituto superiore di sanità  (Iss) si legge: “I bambini che ne soffrono russano, respirano con la bocca durante il sonno, possono avere delle pause nella respirazione e, durante il giorno, sono di solito assonnati e poco concentrati sulle attività quotidiane”. Questa è una “condizione che richiede pronta attenzione sulla base degli studi che indicano i suoi effetti negativi sullo sviluppo cognitivo”. Utile togliere le tonsille se si hanno più di 5 tonsilliti l’anno da almeno un anno, o se si ripetono episodi di ascessi. “Il medico – sottolineano gli esperti – dovrebbe decidere se fare l’intervento solo dopo altri sei mesi di osservazione”.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO



  PAG. SUCC. >