BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHIMICA/ Incontri al Pl-art (Napoli), dove la plastica diventa arte e design

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Alcuni degli oggetti esposti  Alcuni degli oggetti esposti

Negli anni ho notato che molti oggetti della collezione erano soggetti a processi di degrado, in particolare gli artefatti in plastica presintetica. Un degrado profondo che ha generato la necessità di un intervento di restauro e conservazione, ma sull’argomento non esistono particolari protocolli d’azione. Da qui nasce la domanda come si può conservare questo patrimonio?

Ho parlato molto con i miei amici dell’Università di questa esigenza sentita anche da musei, collezionisti privati, operatori del mondo artistico. Nasce così il progetto sulla conservazione degli oggetti in plastica nell’arte e nel design. La realizzazione di un laboratorio interno dotato di sofisticati macchinari di rilevazione e mappatura degli oggetti ci permette quotidianamente di approfondire la ricerca sulle metodologie non distruttive per la conservazione degli artefatti realizzati in materiale polimerico deteriorati dal tempo. Procediamo sullo sviluppo di protocolli d’intervento che realizziamo in collaborazione con importanti centri di ricerca nazionali e internazionali.

 

Dottor Petroni, che cos’è “Plastiche Alchemiche”?

 

Plastiche Alchemiche più che un ampliamento spaziale della Fondazione Plart è stata immaginata e declinata come una vera e propria piattaforma culturale e relazionale. Il progetto nasce da uno scambio e da una progettazione avviata con Interaction Design Lab una società specializzata nel risolvere problemi tecnologici attraverso un approccio transdisciplinare. In Id.Lab lavorano infatti architetti, ingegneri, designer,artisti. Un museo della contemporaneità deve essere una piattaforma culturale e relazionale. Noi lavoriamo in questo modo, in questo intreccio di relazioni, la costruzione e la capacità di costruire network per noi è il futuro di una struttura museale.

 

Come si sono instaurate queste relazioni?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >