BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FARMACI/ Dall’emergenza sanitaria al controllo della produzione: il caso eparina

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:




Fig. 1     Rappresentazione schematica di una catena di eparina  n+m+p = 16  per un peso molecolare di 12000 dalton





Fig. 2    Timeline della crisi dell’eparina



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
12/05/2011 - Alberi invece di foresta (Adriano Sala)

Chi si occupa di eventi avversi continua a vedere gli alberi non la foresta a cui gli alberi appartengono. Mi riferisco a episodi come quello denunciato che hanno origine in Cina. Consultando il sito di RAPEX si rileva che circa il 60% degli eventi avversi rilevati in Europa in tutti i settori merceologici è dovuto a prodotti fabbricati in Cina. Questo fatto dovrebbe indurre la comunità europea a imporre controlli cogenti all'importazione di tutti i prodotti cinesi, non come barriera all'entrata, ma come forma di tutela della salute pubblica. Eppure ciò non avviene, perché danneggerebbe le aziende europee che in Cina producono, importano e fanno larghi profitti alla faccia dei compiti dell'unione europea, che riguardano la tutela della salute dei cittadini. Articoli come questo sull'eparina, asettici e freddi come si parlasse del sesso degli angeli, non aiutano a spostare il problema dal particolare al generale: la Cina ci sta avvelenando. Prego consultare RAPEX per rendersi conto della situazione.