BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STAMINALI/ Lo "spauracchio" del brevetto per le cellule embrionali umane

Pubblicazione:

Foto Ansa  Foto Ansa

Smith ammette che di queste linee ve ne siano già centinaia (qualcuno sostiene migliaia), ma non se ne vede ancora l’utilità terapeutica e trova il modo di sottolineare quanto imperfette siano le tecniche di riprogrammazione di staminali adulte (cui molti sostenitori delle staminali embrionali si sono convertiti di recente). La sua conclusione è quasi commovente (da commedia rosa), quando scrive che i lavori degli scienziati coinvolti in questo campo non troveranno più sponsor (cioè denaro) delle industrie perché queste non avranno incentivi non potendo coprire con brevetti le loro ricerche!

Speriamo invece che la Corte Europea consideri seriamente la prudente posizione di Bot a salvaguardia della dignità della persona umana e la trasformi in legislazione. Sarà una ragione in più per sperare che all’Europa sia rimasto almeno qualche spezzone di quelle radici che per secoli le hanno permesso di crescere. E per ricordare che, in realtà, la vita umana è già stata brevettata.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
05/05/2011 - Conversione? (Christian Pioltelli)

Scienziati recentemente convertitisi dalle staminali embrionali alle adulte? Dopo i pessimi risultati ottenuti dalle sperimentazioni su base IPS (Pluripotenti Indotte ottenute da staminali adulte)ne dubito... Date un'occhiata a cosa sta succedendo in Francia per comprendere quale sia la linea di condotta della ricerca in Europa. Se la volontà è di continuare la ricerca ed eventuali terapie con le staminali, non si può prescindere dalle embrionali.