BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LAMBERTO SPOSINI/ Il neurochirurgo: "Gli ematomi cerebrali non si possono prevedere"

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Ansa  Foto Ansa
<< Prima pagina

La scatola cranica  è un contenitore chiuso in cui la pressione aumenta con il sanguinamento e quindi crea un effetto di pressione sugli organi cerebrali che possono danneggiare o meno le aree del cervello interessate. Quindi un ritardo nei soccorsi può aggravare la situazione, comportare cioè un più grave danneggiamento del cervello". Per Cenzano, infine, le conseguenze di un ematoma cerebrale possono comportare a seconda delle zone del cervello colpito, danni che colpiscono in modo più o meno permanente parte del corpo come gli arti inferiori o superiori o altre.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.