BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SOLE/ La nostra stella va verso il blocco delle attività

Pubblicazione:

Macchie solari  Macchie solari
<< Prima pagina

Dunque un rallentamento o un blocco quasi totale dei cicli solari dovrebbe già portare un evidente beneficio al nostro pianeta, e cioè un abbassamento del riscaldamento globale complessivo. Altri invece sostengono esattamente il contrario, ma sempre assicurando che non ci saranno sostanziali pericoli per la razza umana per colpa del sole. Il problema è piuttosto altro. Andrew Weaver, uno studioso del clima dell'Università di Victoria negli Stati Uniti, ha infatti dichiarato che la Terra ha avuto il suo anno più caldo in più di un secolo nel 2010, quando l'attività solare fu praticamente assente. Il "global warming", il riscaldamento globale, dice, non dipende nel modo più assoluto dal sole.

NASA E MAYA - In realtà, per tutti coloro che sono interessati alle profezie catastrofistiche, ci sarebbe da preoccuparsi. In una relazione resa pubblica in tempi recenti dalla Nasa e dall'Essa dell'accademia nazionale di scienze americana, per il 2012 ci sarebbe in arrivo una terribile tempesta solare. E il 2012, come ormai tutti sanno, è il famoso anno della profezia maya secondo la quale la Terra verrà distrutta da un cataclisma. Niente a che vedere con il blocco dei cicli solari di cui abbiamo pèarlato poc'anzi, ma pur sempre qualcosa che è in relazione con l'attività solare. Questa poi sarebbe la prima volta che una autorevole relazione scientifica coincide con la profezia dei maya. Per i maya infatti, ma anche per gli indiani hopi, la fine della Quinta Era, che coincide con il periodo che stiamo vivendo, o Era del quinto sole terminerà con una catastrofe di origine cosmica. Si tratterebbe di bombardamenti della Terra da parte di sciami meteorici e tempeste solari.




< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >