BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPAZIO/ Terra «bombardata» dai raggi gamma per un’esplosione di 4 miliardi di anni fa

Pubblicazione:

L'esplosione "fotografata" dal satellite Swift  L'esplosione "fotografata" dal satellite Swift
<< Prima pagina

LA STELLA «DIVORATA» - La scoperta aggiunge nuove prove alla teoria secondo cui la maggior parte delle galassie, inclusa la Via lattea, ospitano enormi buchi neri nel loro centro, che sono solitamente quieti, ma sempre pronti a distruggere qualsiasi cosa si avvicini troppo. «Comprendere questo è stata come una lunga detective story», ha osservato sempre Bloom. Swift e altri satelliti hanno individuato l’origine dell’irradiazione del marzo scorso nel centro di una galassia distante circa 22,4 trilioni di miliardi di miglia dalla Terra. La maggior parte delle esplosioni dei raggi gamma ha origine dai bordi delle galassie, le isole di stelle che riempiono lo spazio, e si ritiene che siano la conseguenza del collasso improvviso di grandi stelle. Per Bloom, «la maggior parte delle galassie, inclusa la nostra, hanno un enorme buco nero al centro». Un’analisi presentata dal suo gruppo di ricerca e un’altra guidata da Andrew Levan dell’università britannica di Warwick suggeriscono che la misteriosa irradiazione si sia verificata quando un buco nero, il cui peso è superiore al Sole di dieci milioni di volte, ha distrutto una stella vagante nel giro di pochi istanti, divorandone i gas. Il calore intenso dei gas contenuti nella stella ha fatto ruotare alla velocità della luce il buco nero, creando fasci di radiazioni che fuoriuscivano dal suo interno.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >