BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ABORTO SELETTIVO/ Strasburgo, il Consiglio europeo discuterà il caso

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

ABORTO SELETTIVO - L'aborto praticato come selezione sessuale è al centro di un prossimo dibattito con votazione che si terrà al Cpnsiglio europeo nell'ottobre 2011. Si tratta di una votazione che emerge grazie a una mozione presentata nel 2010 da una ventina di euro parlamentari tra cui Luca Volontè, Vice Presidente Gruppo Italiano dell'Unione Interparlamentare, avente a tema la selezione sessuale in casi di aborto. Le più recenti tecnologie, che permettono di discernere il sesso dei nascituri ancora prima del parto, hanno provocato  un nuovo trend globale: l'aborto sessualmente selettivo. In pratica: abortire se il figlio atteso non è del sesso desiderato. La mozione presentata dagli euro parlamentari  chiedeva al Parlamento europeo di esprimersi con una condanna risoluta di questo fenomeno, invitando gli Stati membri del Consiglio europeo a fare altrettanto. Nella mozione sono citati anche i Paesi che più fanno uso di questa pratica: la Cina, l'India, la Corea del Sud, Taiwan ma anche alcune nazioni europee. Il fenomeno viene definito "gendercide", genocidio basato sul genere sessuale. Un fatto che minaccia seriamente la sicurezza globale: l'uccisione selettiva di bambine porterà in futuro a un declino della popolazione mondiale che porterà di conseguenza danni gravissimi ai sistemi economici. Un mondo dove ci saranno moltissimi maschi che non troveranno le mogli per dar vita a una famiglia.





  PAG. SUCC. >