BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO NORD ITALIA/ Esclusiva: il sismologo spiega cosa è accaduto ieri sera, la scossa del 17 luglio di 4,7 gradi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Visita il sito http://www.haisentitoilterremoto.it. per lasciare i tuoi dettagli sulle scosse svvertite di terremoti  Visita il sito http://www.haisentitoilterremoto.it. per lasciare i tuoi dettagli sulle scosse svvertite di terremoti
<< Prima pagina

Come intensità è stato meno forte del terremoto dell'Aquila però è stato avvertito in una regione decisamente più ampia di quella abruzzese. La Pianura Padana è una regione dal punto di vista sismico considerata pericolosa?

Quella zona dove è stato registrato l'epicentro è una zona storicamente a rischio. Dipende sempre dalla magnitudo del fenomeno. Ricordiamo che anche il terremoto dell'Aquila è stato avvertito in una zona piuttosto estesa, quasi tutto il centro Italia. Diciamo che quello di eri sera è stato un evento sismico più vasto del normale.

Cosa ci si può aspettare adesso, una serie di altri eventi sismici di pari magnitudo?

Prevedere i terremoti è impossibile. Dipende dalla quantità di stress che si accumula: il terremoto è un rilascio di stress, come una molla che si carica e viene scaricata improvvisamente. Se lo stress che si era accumulato si è dissipato negli eventi di ieri sera, allora l'evento sismico si può considerare finito, se lo stress è maggiore, teniamo conto che il terremoto dell'Aquila era stato preceduto da tre mesi di eventi sismici, ci saranno altri eventi sismici. In Abruzzo dopo la scossa devastante la sequenza è durata oltre un anno. Il terremoto è l'effetto, per capire cosa aspettarsi bisognerebbe misurare lo stress accumulato ma non è facile.

E' possibile dire che è lecito aspettarsi uno sciame sismico?

Normalmente un terremoto ha dei terremoti figli, ha quella che si chiama tecnicamente una sequenza. Anche questo avrà la sua sequenza. I terremoti derivanti tendono a essere uguali o minori, se questo è una avvisaglia di una scossa maggiore non lo sa nessuno.

Cosa si può dire allora alla popolazione?

Che debbono aspettarsi altre cosse di assestamento. Quindi non allarmarsi ma neanche stare tranquilli. Ricordiamo che una scossa di terremoto provoca un disturbo dell'equilibrio, quindi se ci sarà una sequenza di assestamento sarà normale. Mi preme lasciare l'indirizzo della sezione del sito INGV dove è possibile che il cittadino rilasci le proprie impressioni sulle scosse avvertite, nella pagina "haisentito il terremoto.it. E' molto importante per noi raccogliere quante più informazioni possibili per poi stilare rapporti che siano utili nel maggior modo possibile ai cittadini.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.