BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RICERCA/ Studio sui ratti: meno cibo "ringiovanisce" il cervello

Pubblicazione:

La ricerca sui ratti  La ricerca sui ratti
<< Prima pagina

Soprattutto in questi tempi in cui l’obesità si sta sempre più dimostrando una calamità, è stato confermato che un’alimentazione corretta ed equilibrata è fondamentale. Conclude la Spolidoro: “Una limitata diminuzione di cibo può avere effetti sorprendenti sull'aspettativa di vita media in una grande varietà di specie: dai lieviti, ai vermi, ai moscerini della frutta, ai roditori fino alle scimmie. Tale aumento della longevità parrebbe accompagnato da un effettivo antagonismo del processo di invecchiamento sia a livello di salute in generale, sia a livello cerebrale, con conseguente rallentamento del declino cognitivo e dei deficit di memoria dell'ippocampo”.

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.