BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEDICINA/ Croce (Ohio University): liberi da pregiudizi, scopriamo il valore dei geni "inutili"

Pubblicazione:

Fonte: Fotolia  Fonte: Fotolia

Una volta eliminato il pregiudizio e aperto un varco nella direzione giusta, abbiamo ampliato il campo delle scoperte e abbiamo potuto dimostrare che la componente microRNA è alterata in tutti i tumori umani. Quindi possiamo iniziare a fare della diagnostica e prognostica tumorale semplicemente guardando i microRNA. Con un ulteriore vantaggio …

Quale?

Poiché i microRNA si possono inserire nel corpo, li possiamo usare come marcatori. Se vengono persi li possiamo reinserire, se vengono sovraesposti possiamo fare degli anti-microRNA che evitano la degradazione dei microRNA. Perciò, a mio avviso, in futuro potranno essere loro i bio marker dei tumori e consentiranno di rintracciare il tumore molto presto, quando non è ancora ben visibile e non è troppo maligno e un intervento può ancora essere risolutivo.

Ma c’è ancora qualcosa da scoprire nel DNA spazzatura?


I geni codificanti nel genoma umano sono appena il 2% e il resto era ritenuto spazzatura: ora però sappiamo che più del 50% del genoma umano è trascritto e lo è in modo diverso in cellule diverse; quindi più del 50% del genoma è importante, solo che non sappiamo ancora come agiscono questi che chiamiamo long non coding RNA. Per ora abbiamo scoperto la funzione dei microRNA ma ci sono ancora setto o otto famiglie di geni di questo tipo che attendono di essere conosciuti nella loro funzionalità. Stiamo solo intravvedendo delle possibilità.

Queste esperienze come hanno influito sul suo modo di fare scienza?





< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >