BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPAZIO/ Viaggio al centro della Luna

Pubblicazione:

Una rappresentazione della missione Grail (Credits: Nasa/Jpl)  Una rappresentazione della missione Grail (Credits: Nasa/Jpl)
<< Prima pagina

Sei settimane di rilevazioni di questo tipo metteranno a disposizione degli scienziati informazioni decisamente più complete e accurate di quanto si possa ottenere con gli strumenti da Terra; verrà così predisposto il piano di analisi scientifica dei dati che continuerà per un anno. Nel frattempo, conclusa la loro missione, le due sonde verranno fatte precipitare sulla deserta superficie lunare. Ma la loro distruzione non sarà segno di un insuccesso. Il costo della missione, quasi mezzo miliardo di dollari, è ben giustificato da ciò che ci si aspetta di ottenere.

La mappa che verrà completata consentirà di sciogliere alcuni enigmi celati sotto la butterata superficie selenica; si potrà conoscere meglio la distribuzione della massa, lo spessore e la composizione degli strati interni: sarà come fare un viaggio virtuale al centro della Luna. La quale, tra l’altro, risente del fenomeno delle maree in modo reciproco di come le vediamo noi: come la Luna determina le maree nei nostri oceani, così la gravità terrestre provoca delle “maree solide” sulla Luna, arrivando a influenzare gli strati di roccia in profondità. Con i dati di Grail si potranno mappare anche minime deformazioni, ricavando informazioni preziose sull’interno del satellite.

Si potrà in tal modo gettare uno sguardo sulla sua storia evolutiva e indagare sulla sua origine: capire se è veramente figlia della Terra o se si è formata in altro modo. E il risultato di queste indagini non riguarderà solo la Luna: nel nostro satellite è in qualche modo conservata una traccia della storia del nostro sistema solare, quattro miliardi e mezzo di anni fa; conoscere meglio la Luna vuol dire allora capire meglio come si sono formati i pianeti rocciosi, Terra compresa.

Infine, non è trascurabile il fatto che la mappa gravitazionale lunare aggiornata costituirà un importante strumento per migliorare la navigazione dei futuri veicoli spaziali lunari.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.