BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI/ L’Ingv apre le porte al grande pubblico. Info e orari

Pubblicazione:

La sede dell'Ingv a Roma  La sede dell'Ingv a Roma

L’Ingv capitolino, venerdì 23 settembre, apre le porte dei suoi laboratori mettendosi a disposizione del pubblico i occasione dell’evento scientifico e culturale, “Notte Europea dei Ricercatori”. L'iniziativa è promossa e co-finanziata dalla Commissione Europea, all'interno del Settimo Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico (VII PQ). La manifestazione si realizzerà contestualmente in 30 nazioni europee e  in 300 Città, 42 della quali italiane, e rappresenterà l’occasione per far entrare in contatto i cittadini con i temi scientifici, per sensibilizzarli all’argomento e far loro conoscere gli addetti ai lavori e chi sta dietro le quinte delle scoperte che ci cambiano la vita.

Nella sede dell’Istituto Nazionale di geofisica e Vulcanologia, i cui esperti, analisti e ricercatori, ogni giorno rilevano, interpretano e comunicano i dati relativi a quanto avviene sotto la crosta terrestre (sismi, maremoti ed eruzioni) ci saranno diversi incontri ed eventi. Dalle 16 in avanti si avvicenderanno proiezioni di filmati scientifici, incontri, seminari, visite con gli esperti dell’Ingv come guide d’eccezione che faranno conoscere al grande pubblico come si attivano i fenomeni sismici e in cosa consiste il geomagnetismo. Ci saranno, inoltre, visite alla sala di monitoraggio e laboratori didattici per bambini e ragazzi.

Per quanto riguarda l’edizione di quest’anno, la novità principale riguarderà il legame tra geofisica e alimentazione. Presso la Sala Conferenze dell’Istituto si terranno dei seminari in collaborazione con L'Inran (Istituto Nazionale per la Ricerca su Alimenti e Nutrizione).

«Le iniziative per Notte Europea dei Ricercatori 2011 sono arricchite dalla collaborazione e condivisione con l’INRAN di tematiche legate al pianeta Terra e al territorio con l’obiettivo comune di incuriosire e interessare il pubblico, per rispondere alle richieste della comunità di essere sempre più informata e in grado di prendere decisioni cruciali sui temi di salute e sicurezza», ha precisato la Dott.ssa Giuliana D'Addezio, Responsabile del Laboratorio Didattica e Divulgazione Scientifica INGV.



  PAG. SUCC. >