BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CERN/ Misurato neutrino più veloce della luce, cade la teoria della relatività?

Pubblicazione:

Una immagine della velocità della luce  Una immagine della velocità della luce

Vacilla la teoria di Albert Einstein sulla velocità della luce? I laboratori del Cern siti nel Gran Sasso annunciano una scoperta rivoluzionaria: i neutrini sono più veloci di circa 60 nanosecondi della velocità della luce. Come si sa, la teoria del celebre scienziato Einstein diceva che la luce aveva una velocità insuperabile, 300mila chilometri al secondo, teoria sulla quale aveva costruito i suoi studi sull la teoria della relatività speciale che intendevano spiegare la natura stessa dell'universo. La nuova scoperta è stata ottenuta con il Cngs (Cern Neutrino to Gran sasso), un esperimento nel corso del quale il Cern lancia verso i Laboratori del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) un fascio di neutrini. Cos'è un neutrino? E' una particella elementare il cui nome fu ideato da Enrico Fermi come diminuitivo di un'altra particella neutra, il neutrone. I neutrini non hanno carica elettrica né carica di colore e interagiscono solo attraverso la forza nucleare debole e la forza di gravità e solo recentemente si è scoperto che dispongono di massa, seppur piccola. Nel corso dell'esperimento in questione, i laboratori del Gran Sasso hanno analizzato oltre 15mila neutrini che hanno  percorso i 730 chilometri dal Cern al Gran Sasso. I neutrini avrebbero impiegato 2,4 millisecondi, cioè 60 miliardesimi di secondo in meno alla velocità che si supponeva impiegassero. Nel dettaglio i neutrini sarebbero più veloci di circa 20 parti per milione dei 300mila chilometri al secondo che impiega la luce a viaggiare. Il risultato ottenuto però verrà sottoposto a ulteriori prove prima di accettare o respingere il risultato, spiegano i responsabili del Cern: "Se questa misura fosse confermata potrebbe cambiare la nostra visione della fisica, ma dobbiamo essere sicuri che non esistano altre, più banali, spiegazioni. Ciò richiederà misure indipendenti". Secondo Margherita Hack se il risultato dell'esperimento venisse confermato verrebbe a cadere la teoria della relatività: essa sarebbe sbagliata s dovrebbe aprire una pagina del tutto nuova nello studio della fisica.



  PAG. SUCC. >