BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPAZIO/ L’universo non è più omogeneo? È presto per dirlo

Pubblicazione:

Fonte: Fotolia  Fonte: Fotolia

Baccigalupi ritiene quindi certamente interessanti, ma di difficile interpretazione le indicazioni che vanno nell'altro senso, come le ultime relative ai lavori citati e all'espansione cosmica accelerata. «Infatti, essendo le supernove usate per studi cosmologici molto lontane, esse coprono distanze dove i dati del fondo a microonde e altri di struttura su larga scala indicano omogeneità e isotropia. Sarebbe dunque una grande sorpresa osservare anisotropia dell'Universo nella sua accelerazione su queste scale».

Per analizzare i dati i ricercatori hanno fatto riferimento sia a un modello cosmologico che prevede l'esistenza della fantomatica energia oscura, sia a un modello standard senza energia oscura: la cosa interessante, osservano i ricercatori, è che entrambi i modelli hanno fornito risultati simili.

D’altra parte, essi stessi fanno notare che il caso è tutt'altro che chiuso: altre analisi precedenti non avevano trovato alcuna prova statisticamente significativa dell'anisotropia e altri tipi di dati - come quelli relativi alla radiazione cosmica del fondo a microonde, le statistiche sulle galassie, e gli aloni di materia oscura - vanno complessivamente a conforto dell'ipotesi di omogeneità e isotropia su scala cosmica.

«Dunque – sottolinea Baccigalupi - per studi come questi è molto importante calcolare la significatività statistica, per capire se si tratta di una reale evidenza oppure di un risultato compatibile con le fluttuazioni statistiche dell'osservabile in oggetto».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.