BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOBEL 2011/ Fisica: dal teletrasporto al caos, tra previsioni e scaramanzie

Pubblicazione:

Dall'entanglement ai cristalli fotonici, chi vincerà il Nobel 2011? (Fonte: Fotolia)  Dall'entanglement ai cristalli fotonici, chi vincerà il Nobel 2011? (Fonte: Fotolia)

Ancora sul fronte del “nano” c’è il giapponese Hideo Ohno Direttore del Centro per la Spintronica e Sistemi Integrati alla Tohoku University di Sendai: i suoi contributi pionieristici sul ferromagnetismo nei semiconduttori magnetici diluiti sono un punto cardine del nuovo settore della spintronica, cioè l’elettronica basata sullo spin (Spin Based Electronics), dove si sviluppano sistemi ibridi che combinano le proprietà necessarie sia per l’elaborazione che per la conservazione dell’informazione.

Sempre in attesa c’è poi James Bjorken, che fin dagli anni sessanta aveva dato un contributo notevole alla teoria delle interazioni forti e al successivo sviluppo di quella che è nota come cromodinamica quantistica e che ha già ottenuto alcuni premi Nobel; proprio per questo, un riconoscimento tardivo a Bjorken appare improbabile.

E gli italiani? Trascurando le regole della scaramanzia, possiamo citare almeno quelli già pluripremiati con altri riconoscimenti internazionali: dal quasi novantenne Bruno Zumino, a uno dei padri della cosiddetta teoria delle stringhe Gabriele Veneziano, al guru dei sistemi caotici Giorgio Parisi, al teorico della supergravità Sergio Ferrara.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.