BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CLIMA/ L’effetto-Sole è stato scritto nel registro (geologico) 100 milioni di anni fa

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Fotolia  Fotolia

Questi cicli, detti di Milankovitch, scandiscono nel tempo le variazioni dell’intensità con cui la radiazione solare raggiunge la superficie terrestre e di conseguenza controllano il contrasto stagionale (per esempio la differenza di temperatura tra estate e inverno) sulla scala del tempo geologico. In ciascuno strato di roccia è stato misurato un parametro, chiamato d13C, che indica come il carbonio viene scambiato tra l’oceano e gli altri sistemi sulla superficie terrestre: atmosfera, terre emerse, sedimenti sul fondale oceanico. Il carbonio è un elemento fondamentale nei processi naturali, che, a loro volta, influiscono sul clima. Essi agiscono, per esempio, attraverso la CO2, che viene respirata dalle piante, ma essendo un gas serra, trattiene anche il calore sulla superficie terrestre. Di conseguenza, la traccia degli scambi di carbonio nel passato può fornire informazioni sui processi climatici.

Nello studio viene osservato che il d13C varia con cicli di circa 400.000 anni, lo stesso periodo del ciclo di eccentricità lunga di Milankovitch. Quindi, le variazioni di insolazione, legate ai cicli di Milankovitch, controllavano gli scambi di carbonio sulla superficie terrestre durante il Cretaceo. Ciò indica che il clima a quel tempo era sensibile alle variazioni cicliche dell’eccentricità dell’orbita terrestre. Questi cicli nel d13C erano già stati osservati in vari record geologici di periodi più recenti, in cui il sistema climatico era più simile a quello attuale.

La novità in questo caso è che anche 100 milioni di anni fa, quando le condizioni sulla Terra erano molto diverse, erano in atto i medesimi meccanismi climatici.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
11/01/2012 - A chi giova gridare al lupo? (Corrado Rizzi)

Abbiamo ancora fresca la memoria della porcata messa in atto da quella famosa multinazionale francese che ha fatto mettere fuori legge i CFC solo per poter riprendere le royalties sui nuovi gas brevettati. Quando ci diranno la verità?