BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SESTO SENSO/ L'esperto: non è "magia", esiste e vi spiego come funziona

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Dopo un terremoto (InfoPhoto)  Dopo un terremoto (InfoPhoto)
<< Prima pagina

Il sesto senso come lo si intende in questo studio non è la capacità di prevedere i numeri del lotto. Pare invece ipotizzabile che a livello neurologico il nostro sistema nervoso, essendo molto adattativo e funzionale all'ambiente in cui si trova, riesca a prevedere degli eventi a livello di stimolo. Cosa totalmente diversa dalla previsione di episodi storici, cioè di fenomeni a distanza magari dall'altra parte del mondo; del tipo che cadrà un aereo, mettiamo, fra tre settimane.

 

Insomma, non stiamo parlando di Nostradamus, ma appunto di un sesto senso appartenente alla fisiologia del nostro corpo. Può fare un esempio?

 

Il termine sesto senso è molto giusto inteso come senso percettivo. Ad esempio io sono in una stanza, non mi accorgo di nulla ma la mia pelle, il mio corpo si accorgono che sta cambiando la pressione della stanza, e poco dopo crolla il soffitto. Stessa cosa con un terremoto. Il corpo in un breve lasso di tempo può percepire cambiamenti fisici nell'ambiente circostante. Dunque, sesto senso inteso come senso neurologico di percezione dell'ambiente prossimo. Va studiato. Senz'altro può anche essere utile per la sopravvivenza.

 

Siamo davanti all'ennesima dimostrazione che del nostro corpo e del nostro cervello conosciamo ancora poco.

 

Senz'altro. Di fatto riusciamo a captare aspetti dell'ambiente in un modo non conscio che però ci permette di fare previsioni a livello subliminale, cioè sotto il livello della coscienza. Cose che ci sembrano paranormali perché non riusciamo a capirle a livello razionale, ma ci arrivano segnali fisici corretti e reali di quanto può stare per accadere.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.