BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDA CURIOSITY/ Chela-Flores: su Marte un grande passo avanti nella ricerca della vita

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

La sonda Curiosity, foto InfoPhoto  La sonda Curiosity, foto InfoPhoto

SONDA CURIOSITY: COSA SIGNIFICA LA SCOPERTA DEI PRECURSORI DELLA VITA SU MARTE - Su Marte ci sarebbero molecole organiche (non biologiche): è quanto asseriscono i responsabili del Jet Propulsion Laboratory della Nasa, grazie alle ultime informazioni inviate dal pianeta rosso dalla sonda Curiosity. Una notizia che fa un certo effetto: non si è trovata la vita, ma si sono trovate tracce evidenti di molecole contenenti carbonio, elemento base della vita stessa. La sonda Curiosity continua dunque a inviare scoperte di grande interesse, dopo che lo scorso settembre aveva permesso di trovare tracce di corsi d'acqua scomparsi. Curiosity, dopo sonde che in precedenza non avevano dato segnali incoraggianti per quanto riguarda la presenza della vita su Marte, si dimostra invece sempre di più decisiva in questo senso. Secondo il professor Julian Chela-Flores contattato da Ilsussidiario.net, "siamo davanti a una scoperta fondamentale. In passato gli studi che erano stati fatti grazie a quanto avevano comunicato altre sonde inviate su Marte, avevano escluso l'ipotesi di una qualunque forma di vita su questo pianeta". 

Professore, siamo vicini alla scoperta della vita su Marte? 
Non esattamente, ma siamo certamente davanti a un passo fondamentale in questo senso. In passato, ad esempio dopo l'invio della sonda Viking nel 1976, gli studi fatti da diversi scienziati americani grazie alla sonda stessa avevano escluso che su Marte ci fosse mai stata la possibilità di una forma di vita, presente o passata. 

Perché potevano sostenere questo? 
Perché avevano potuto dimostrare che la quantità di atmosfera sul pianeta è troppo sottile e dunque i raggi ultravioletti provenienti dal Sole distruggerebbero qualunque forma di vita.

Invece l'esistenza di molecole organiche su Marte che cosa ci fa pensare? 
Ci fa dire che si è compiuto un passo avanti importante: non è la scoperta della vita ma è importante, ci si prospetta la possibilità di sopravvivenza delle molecole organiche vicino alla superficie, perché Curiosity sta cercando elementi proprio sulla superficie di Marte.

Molecole organiche però sono state trovate in passato su meteoriti e altri corpi celesti, è vero?



  PAG. SUCC. >