BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

HEINRICH RUDOLF HERTZ/ Il logo di Google? Lo "vediamo" in wireless grazie a lui

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Heinrich Rudolf Hertz  Heinrich Rudolf Hertz
<< Prima pagina

Chiediamo quindi ad Alessandro Farini in cosa possiamo vedere oggi le grandi scoperte di Hertz, e ci spiega che dobbiamo a lui anche solo il fatto di essere riusciti a vedere il Doodle di oggi: «Chiunque oggi si sia connesso a Internet tramite wireless, potendo così vedere l’omaggio di Google, lo deve certamente a Hertz.  La connessione wireless sfrutta infatti le scoperte che stanno alla base di quanto fatto da Hertz, e tutte le onde elettromagnetiche che permettono ormai di connetterci continuamente alla Rete sono tutte legate inizialmente alle scoperte elettromagnetiche di Hertz». Il nipote di Hertz, Gustav Ludwig, vinse il premio Nobel per la Fisica nel 1925, e il professor Farini ci spiega che «probabilmente Hertz non lo ha vinto solamente a causa della sua scomparsa prematura, ma sicuramente lo avrebbe strameritato».

 

(Claudio Perlini)

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.