BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FISICA/ Il dramma in cinque atti dei neutrini superluminali

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Un acceleratore di particelle (Foto: Infophoto)  Un acceleratore di particelle (Foto: Infophoto)
<< Prima pagina

3 - La misura fra l’antenna istallata al Gran Sasso e quella al Cern viene misurata attraverso il sistema GPS sopra descritto con una precisione dell’ordine del centimetro.

4 - La misura della distanza fra l’antenna istallata al Gran Sasso ed il rivelatore istallato nei laboratori sotterranei viene fatto in modo analogo a quanto viene fatto al Cern con qualche maggiore complicazione per l’accesso ai Laboratori sotterranei che deve avvenire attraverso il tunnel autostradale.

5 - Infine il rivelatore al Gran Sasso rivela i muoni che sono particelle prodotte al Gran Sasso dai  neutrini (neutrini muonici) inviati dal Cern. è necessario misurare il tempo di rivelazione del muone da parte del rivelatore, e ciò viene fatto attraverso il tempo fornito dal GPS receiver istallato al Gran Sasso.

Naturalmente i metodi e le apparecchiature sono molto più complicati di quanto appena detto. Si tratta di raggiungere precisioni temporali elevatissime e misure di posizione che possono avere incertezze di un centimetro su una distanza di circa 730 km, quale è quella fra il Cern e il Gran Sasso.

Il baco individuato dai fisici dell’esperimento Opera è duplice: una cattiva connessione fra la fibra ottica che collega il GPS receiver istallato al Gran Sasso e l’elettronica del rivelatore Opera; un misuratore temporale che si credeva quantizzato a 5 nanosecondi, mentre invece lo è a 50 nanosecondi.

E ora?  Vi sono nel mondo cinque esperimenti , oltre a Opera, che stanno perseguendo la misura della velocità dei neutrini: Minos al Laboratorio Fermi di Chicago, T2K in Giappone, Borexino al Gran Sasso, oltre a LVD e Icarus, che utilizzano parte delle apparecchiature di Borexino. A questi si aggiunge Opera che rifarà la misura. Quindi da maggio 2012 in poi avremo misure di precisione della velocità dei neutrini, che, molto verosimilmente saranno in accordo con la velocità della luce.

Restate in linea!



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.