BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GEOLOGIA/ Andare in orbita per scrutare le profondità della crosta terrestre

Pubblicazione:

Mappa globale della discontinuità di Mohorovicic, basata sui dati del satellite GOCE. Credits: GEMMA project  Mappa globale della discontinuità di Mohorovicic, basata sui dati del satellite GOCE. Credits: GEMMA project

La mappa appena realizzata completa le informazioni attualmente disponibili: «Non è che non ci fosse nulla su Moho: c’era già una mappa, ma con un livello di dettaglio inferiore. Era basata su ipotesi diverse, cioè partiva dalle osservazioni di dati di tipo sismico; infatti, per avere mappe del genere ci sono sostanzialmente due modi: o quello degli studi della gravità o quello della sismica. Per questi ultimi però, c’è il problema che non sempre sono accessibili: bisogna avere “a disposizione” dei terremoti o causare piccoli sismi controllati; e, in ogni caso, si hanno dati locali e puntuali. Col nostro lavoro invece, basato sulle misure di gravità, per la prima volta abbiamo a disposizione un set di dati uniforme e globale su tutto il pianeta e quindi è possibile elaborare la mappa completa».

Quella raggiunta in questi giorni è una prima tappa di un progetto partito da un anno e che durerà per tutto il 2012: «Ci sono ancora diverse cose nel modello da raffinare e perfezionare e ci sono nuovi problemi da affrontare anche perché, nel frattempo, GOCE è ancora in orbita e continua a lavorare e a inviare dati e misure. Comunque la conclusione del progetto GEMMA è prevista per fine 2012». E poi? «Poi si vedrà; dipenda da tante cose: dal punto cui saremo arrivati, dal feedback della comunità scientifica, dal futuro dal futuro della missione GOCE …».

(Mario Gargantini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.