BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ENERGIA/ Scienziati a teatro: non in sala ma sul palcoscenico

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

La fisica, e in generale le materie di carattere scientifico, sembrano non essere particolarmente amate dai ragazzi italiani. La prova sta nel numero di laureati in queste materie, progressivamente diminuito nel tempo sino ad assestarsi nel 2006 intorno al appena il 7% circa del totale. Ma anche fra la popolazione adulta la situazione non è molto diversa: la ricerca scientifica (soprattutto quella di base) viene accolta spesso con distacco e disinteresse, se non addirittura con diffidenza.
Portare la Fisica a teatro potrebbe essere una soluzione adatta per suscitare nuovo interesse verso il mondo scientifico. Lo hanno sperimentato a Milano, dove dal 22 al 25 marzo al Piccolo Teatro Studio – nell’ambito dell’iniziativa L’Avventura della Scienza - è andato in scena “Alice 2.0 nel Paese dell’Energia”, il nuovo spettacolo teatrale scritto e interpretato da tre ricercatori del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Milano. Una di loro ha risposto alle domande de Ilsussidiario.net.

 

Cominciamo da voi. Dottoressa Marina Carpineti, chi sono in realtà i tre attori?

 

Dunque ... Io mi occupo di Fisica sperimentale nel campo dell'ottica applicata allo studio della materia. Nicola Ludwig è invece nel ramo della Fisica applicata ai Beni Culturali e Marco Giliberti in quello della Didattica della Fisica moderna.

 

Cosa ci fanno tre ricercatori in Fisica sul palcoscenico?

 

Abbiamo pensato che il teatro avrebbe potuto fungere da intermediario fra il mondo della scienza e le nuove generazioni. L’idea è cioè quella di usare il palcoscenico per far conoscere la Fisica al grande pubblico e farne apprezzare le meraviglie a partire da una certezza: la Fisica è appassionante e sorprendente. I fisici si divertono a studiare, perché capire e scoprire è entusiasmante!

 

Che cos’è lo “Spettacolo della Fisica”?

È un'iniziativa di promozione della Fisica nata nel 2004 con lo spettacolo “Facciamo Luce sulla Materia”, che ha trovato l'appoggio del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Milano fin dalla sua nascita. Oggi ci sono all'attivo ben cinque spettacoli e una lezione-spettacolo. In scena recitiamo sempre il ruolo di noi stessi, ossia di tre scienziati che discutono e si cimentano in eccitanti esperimenti in un contesto che ricorda molto da vicino un vero e proprio laboratorio di Fisica.

 

Perché chiamare gli ultimi due spettacoli “Alice”?



  PAG. SUCC. >