BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

L'ORA DELLA TERRA/ Domani 31 marzo si spengono le luci in tutto il mondo: la diretta su Twitter

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

E' l'ora della Terra. Domani 31 marzo infatti l'iniziativa voluta inizialmente nel 2007 dal WWF viene ripetuta ancora una volta. Si tratta di un momento che viene celebrato in tutto il mondo, dall'Australia al Giappone passando per l'Europa: nei luoghi  simbolici - ma non solo - del pianeta Terra per un certo periodo di tempo (un'ora esatta) si spegneranno le luci. E' un momento dedicato alla consapevolezza del risparmio energetico ma soprattutto a ricordare la problematica del riscaldamento globale. E anche infine per pensare a quel 20% dell'umanità che ancora vive senza la luce elettrica. Risparmiare energia elettrica significa poi ridurre anche se per un'ora soltanto le emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera, causa principale del riscaldamento globale. E' infatti organizzato dall'associazione ambientalista WWF: la prima volta si tenne nella sola città di Sidney, poi venne estesa a tutto il mondo tanto che nel 2011 si calcola vi presero parte circa due miliardi di persone. Luoghi simbolici dicevamo: in Italia ad esempio l'anno scorso vennero spente le luci per un'ora in luoghi come Castel Sant'Angelo a Roma, il teatro della Scala a Milano, la Torre pendente di Pisa e ancora il Maschio Angioino a Napoli. Quest'anno si ripete: in Italia l'ora della terra è prevista alle ore 20 e 30 di domani sabato 31 marzo. Anche i privati cittadini possono partecipare spegnendo per un'ora le luci delle loro abitazioni.  Parteciperà anche il Quirinale che spegnerà le luci anche se soltanto per un quarto d'ora. A Roma a Castel Sant'Angelo a inaugurare l'evento sarà presente il ballerino della Scala Roberto Bolle insieme a Fulco Pratesi, presidente onorario del Wwf Italia, e a Jim Leape, direttore generale del Wwf International. Sempre a Roma è poi previsto un evento speciale: 128 donatori di energia in bicicletta forniranno pedalando l'energia per un concerto con i  Têtes de Bois, Elisa e Nicolò Fabi. Sarà il primo eco spettacolo al mondo con energia elettrica prodotta da pedalatori in carne e ossa. In Italia hanno dato adesione all'iniziativa circa 350 comuni. Quest'anno poi è prevista per tutti una novità decisamente affascinante. 



  PAG. SUCC. >